Scoglio del Corvo

Arcipelago Toscano, isola del Giglio
L’immersione allo scoglio del Corvo, situato sul lato occidentale dell'isola del Giglio, é una delle più articolate in zona con diversi itinerari adatti ad open ed esperti. I numerosi percorsi la rendono quindi ripetibile più volte senza rischio di annoiarsi.

Posizione scoglio del Corvo

 

La parte emersa, relativamente piccola, non lascia capire la vastità e la varietà delle sue pendici. Sono proprio questi canyon, le franate e le rocce sparse che la rendono così particolare ed attraente.


Mappa Scoglio del Corvo


Solitamente si lascia la barca sul lato verso terra e da qui si inizia l’aggiramento facendo attenzione alla corrente, a volte veramente forte. Da ricordare che l’adiacente cala del Corvo consente una tranquilla immersione alternativa, in caso di mare difficile.

.

Parete

La cresta allungata di roccia che crea la parte emersa dello scoglio è affiancata da altre che corrono parallela ad essa. Percorrendo questi canali ricoperti di incrostanti e gorgonie si arriva ad una parete con franata che salta in acque profonde, dove regna la paramuricea clavata.
Nelle macchie sabbiose del fondale possiamo notare la presenza rigogliosa della posidonia, da cui spuntano numerose pinna nobilis. In questa nursery naturale si nascondono i pesci più piccoli o nella fase giovanile.


Posidonia



La ricca vita sulle rocce, dove possiamo scorgere murene, aragoste e polpi non ci deve distrarre dal guardare verso il mare aperto: i barracuda sono quasi onnipresenti ed è possibile incontrare anche il pesce luna. Orate, dentici, saraghi sono una compagnia costante, abbiamo trovato questa immersione la più ricca di pesce in un’intera settimana di tuffi, anche se l'acqua particolarmente fredda per un fine giugno ci ha parzialmente limitato.

 

Video scoglio del Corvo
Clicca per visualizzare su Youtube

 

Logbook