lo Scoglietto

Arcipelago Toscano, isola d'Elba
L’immersione allo Scoglietto, situato nella zona di tutela biologica istituita nel 1971 a Portoferraio di fronte alle Ghiaie, é sicuramente la più ricca di vita dell’isola d'Elba. L’area protetta si estende da punta Falcone a Capo Bianco prolungandosi verso questo isolotto.

Posizione Scoglietto

Io ho un affetto particolare per questa immersione, qui in una fredda e piovosa giornata di novembre ho preso il mio brevetto abilitante ai 40 metri di profondità, raggiungendo per la prima volta quella quota.

Mappa Scoglietto

Sul lato nord-est una franata arriva ai venticinque metri, in questo facile tratto troviamo di tutto, dalle cernie alle corvine e dai saraghi alle spigole. I massi si mescolano alla posidonia di un pianoro che scende lentamente verso est per raggiungere la cigliata. Scendendo ai trenta metri, troviamo tre grotte profonde qualche metro. La parete raggiunge infine la sabbia ai quaranta metri di profondità.

Stelle

Anche a nord-ovest raggiungiamo una parete che dai ventiquattro salta ai quarantadue metri. Qui troviamo purtroppo, io non amo questi manufatti disseminati ovunque, una statua del Cristo. La parete è ricca di spugne e le spaccature nascondono aragoste e murene. Attenzione sempre al blu per avvistare il pelagico.

Log Scoglietto
In direzione nord, staccato dallo scoglio principale, troviamo un panettone coperto di grandi gorgonie, la profondità e la poca frequentazione permettono avvistamenti di rilievo. La vicina parete dello Scoglietto permette di smaltire in sicurezza la deco accumulata.

La ricchezza delle immersioni allo Scoglietto non è eguagliata in nessuna parte dell’isola, segnalando così la necessità assoluta di creare altre zone dove i pesci possano riprodursi e prosperare.

Portoferraio